Capitolo 11

E-commerce B2B: soluzioni, vantaggi e perchè sceglierlo

Partiamo dalla definizione di B2B, (business to business), dove sta ad indicare la vendita di prodotti o servizi diretti ad altre aziende, il classico esempio è la vendita all’ingrosso e il corporate banking, a differenza del B2C, (business to consumer) la vendita diretta di prodotti al consumatore finale.

In questi capitoli iniziali della nostra guida ci siamo soffermati alla scelta delle piattaforme per costruire il nostro business online, in questo capitolo vogliamo approfondire la vendita all’ingrosso nel commercio elettronico, numeri in costante aumento in cui le aziende che vendono ad altre aziende possono organizzare il loro sistema di ordini sia per clienti acquisiti sia per trovarne di nuovi.

Crea degli ottimi rapporti con la tua famiglia, con il tuo gatto o con i tuoi clienti, MA CREALI

Codice Montemagno

Quali sono i vantaggi della vendita B2B?

Quali sono i veri vantaggi per un’azienda che opta per la vendita all’ingrosso ad altre aziende sfruttando il web?

  1. Il primo punto è la piattaforma e-commerce per la gestione dei clienti, per l’acquisto dei prodotti in completa autonomia, la possibilità di avere foto e descrizioni dettagliate e aggiornate dei prodotti evitando di scrivere ordini su fogli volanti.
  2. I clienti preferiscono gestire autonomamente gli ordini, piuttosto che passare  per il venditore/rappresentante, inoltre abbatte i costi di spedizione, e riesce ad avere la merce in negozio nel giro di pochi giorni.
  3. Il piccolo negozio può allineare la gestione, il catalogo dei prodotti e i prezzi con la piattaforma e-commerce del B2B.
  4. I piccoli negozi possono avere assistenza h24 tramite la chat Live (Costumer Care) del sito durante la fase di esplorazione e acquisto, inoltre grazie alla vasta gamma di prodotti riesce ad essere più competitivo e disporre di un grande magazzino virtuale da mostrare al cliente finale.

A questo punto spero risulti chiaro come il mondo dell’e-commerce B2B possa portare enormi vantaggi alle aziende che decidono di affacciarsi a questa modalità di vendita.

Acquisire nuovi clienti e far conoscere la piattaforma B2B?

Come costruire un e-commerce B2B vincente? quali strategie di vendita attuare? come e quando utilizzare strategie di web marketing? Bene, quando abbiamo la necessità di far conoscere il nostro B2B online per acquisire nuovi clienti vengono in nostro aiuto le strategie di web marketing più utilizzate come la SEO (posizionamento sui motori di ricerca)  campagne Google ADS, campagne Facebook ADS, banner e affiliazioni.

Inoltre possiamo tentare di creare un CRM clienti della nostra nicchia di mercato facendo una ricerca su Google, Bing e Yahoo e siti come Pagine Gialle e Pagine Bianche, che andremo a contattare in seguito con una telefonata o una mail informativa, se impostiamo bene il primo contatto telefonico e creiamo una mail performante abbiamo buone possibilità di intercettare un certo numero di nuovi clienti a cui mostrare la nostra nuova piattaforma online e spiegare tutti i vantaggi nel suo utilizzo dietro una semplice registrazione.

Il nostro coniglio è quello di evitare di acquistare liste clienti belle e pronte, il più delle volte sono poco performanti, ma di creare liste nostre dividendole tra regioni, città e comuni.

Il futuro dipende da quello che facciamo nel presente

Gandhi

 

Curare l’esperienza del cliente

Un errore comune di chi gestisce un e-commerce B2B è quella di tralasciare l’assistenza cliente perchè si pensa che il negozio non abbia bisogno di particolari esperienza di acquisto sul sito, sanno già quello che vogliono perchè sono professionisti, SBAGLIATO!

Il nostro B2B non deve essere una semplice estensione del nostro catalogo, ma l’esperienza d’acquisto deve essere gradevole, veloce, curata, ma sopratutto attiva attraverso una Chat live e un numero verde, una pagina Facebook o un BOT.

Inoltre la piattaforma deve essere curata anche a livello di esperienza utente, gradevole e navigabile oltre che da desktop sopratutto da smartphone e tablet, avere una “ricerca” performante e curata sui prodotti e le categorie(consigliamo di acquisire moduli integrativi come Doofinder), una pagina carrello veloce e intuitiva con la possibilità di pagare con carta di credito, PayPal, Stripe, bonifico bancario e contrassegno.

Costumer Care per e-commerce
come farla al meglio? scopriamoli insieme

Scopriamo insieme nel prossimo capitolo cos’è la Costumer Care e come farla nel migliore dei modi per il tuo sito e-commerce, passa al Capito 12 per scoprirlo >> Costumer Care