Google Ads come funziona? Strategie SEM e campagne Pay per Click

Cos'è e come funziona Google Ads? come utilizzare la pubblicità a a pagamento per aumentare la visibilità online

Che cos’è e come funziona Google Ads?

Google Ads (in passato AdWords) è uno strumento pubblicitario offerto dal motore di ricerca, che ci permette di creare annunci statici o dinamici e di pubblicarli su tutta la rete di Google.

Partiamo da alcuni concetti base, che cos’è una campagna SEM (Search Engine Marketing)? Potremmo definirla una serie di strategie di vendita che possiamo implementare attraverso sistemi Pay per Click (campagne a pagamento) o mediante l’ottimizzazione organica.

Con lo scopo di generare traffico di qualità dai motori di ricerca e convertire sul nostro sito web, per fare questo è necessario analizzare il nostro target, individuare le parole chiavi e utilizzare i corretti strumenti pubblicitari a nostra disposizione, uno di questi è proprio Google Ads, vediamo insieme come utilizzarlo al meglio.

Gli annunci di Ads non vengono visualizzati solo sul motore di ricerca, ma anche nei siti partner del circuito AdSense di Google, questo ci permette di creare campagne altamente targhettizzate in base alla tipologia di clienti interessati ai nostri prodotti o servizi.

Il primo step è visitare il sito di Google Ads e registrarci, possiamo subito impostare lingua e località, definire il nostro budget per click e iniziare a personalizzare i nostri annunci. Esistono diverse tipologie di annunci all’interno della piattaforma:

  1. Annunci di testo
  2. Annunci illustrati
  3. Annunci display
  4. Annunci su Google Shopping (per e-commerce)

 

Per le prime 3 tipologie il nostro consiglio è di utilizzarle tutte, cosi da poter testare quale siano più efficaci per promuovere i nostri servizi, il passo successivo è quello di scegliere le parole chiavi per le quali vogliamo che i nostri annunci vengano visualizzati dagli utenti, Google mette a disposizione uno strumento molto importante per questo step chiamato appunto “Strumento di pianificazione delle parole chiave” che ci permette di ottenere volumi di ricerca e previsioni, chiavi di ricerca correlate e costo per click.

L’ultimo passo consiste nella scelta del budget, il costo per click che siamo disposti a pagare, l’offerta predefinita, offerta sulla rete Display e offerta per posizionamenti gestiti.

Una volta attivata la campagna all’interno della nostra dashboards possiamo monitorare l’andamento dei risultati, i costi, i click e avere un collegamento diretto con Analitycs per accedere a funzionalità più avanzate sulle query, le conversioni (fissando obbiettivi) e dati sui visitatori (tempo di visualizzazione, pagine, bounce rate)

Nell’era attuale del marketing e del web 2.0, il web in un’azienda è la chiave di tutta l’attività

Marcus Sheridan, autore del blog The Sales Lion

Come promuovere i nostri prodotti attraverso Google Shopping

Google Shopping è una tipologia di annunci creata per promuovere prodotti per siti e-commerce, per poter accedere a questa funzionalità bisogna essere in possesso di un sito web in HTTPS, avere un account su Google Merchant Center e generare un Feed dei nostri prodotti da pubblicizzare.

Una volta creato un account su Merchant, come abbiamo detto, bisogna generare e caricare un feed di prodotti, un file di testo separato da tabulazione di solito in XML, che contiene tutti i dati principali dei nostri prodotti, titolo, descrizione, immagini, prezzo, codice GIN, Id del prodotto, costi di spedizione.

I Feed possono essere dinamici, caricati su merchant attraverso uno script che prende le informazioni direttamente dal nostro database, oppure statici (scritti in modo manuale), qui bisogna ricordarsi di mantenerlo sempre aggiornato altrimenti il prezzo dei prodotti potrebbe essere diverso da quelli presenti su Shopping.

Esistono in commercio diversi moduli e plugin che permettono di generare Feed in  modo semplice e intuitivo per tutti i CMS (Prestahop, Magento, Woorpress), e di attivare attraverso un Cron Jobs (servizio che offrono gli Hosting per  automatizzare alcune funzioni) l’upgrade del nostro catalogo in modo dinamico, quindi sempre aggiornato.

Impostare una campagna Shopping su Google Ads è in realtà molto semplice, basta creare un gruppo di annunci Shopping e collegare il nostro account merchant, il sistema in automatico importerà i prodotti presenti nel feed, a questo punto basta impostare il budget giornaliero, il costo per click e attivare la campagna.

A differenza degli annunci di testo, quelli di shopping non prevedono l’inserimento di parole chiavi per attivare i prodotti, il sistema lo farà in modo automatico prendendo le informazioni direttamente  dai titoli dei nostri prodotti, possiamo però utilizzare lo strumento “parole chiave a corrispondenza inversa”, escludere le parole chiavi che non vogliamo attivare per la nostra campagna, perchè magari troppo generiche e con conversione bassa o nulla, questo ci permetterà di focalizzare le campagne su ciò che gli utenti stanno effettivamente cercando.

Google Ads, la guida definitiva

Per approfondire lo studio su Google Ads vi segnaliamo questo fantastico testo “Google AdWords. La guida definitiva” di Perry Marshall.

Prefazione:

Gli esperti di AdWords Perry Marshall e Bryan Todd vi svelano i concetti fondamentali, le tecniche, gli strumenti e i trucchi che Google tiene gelosamente segreti. Riuscirete così a creare una campagna aggressiva e razionale, che aumenti la vostra visibilità nei motori di ricerca e che vi faccia ottenere più clic e aumentare le vendite.

Acquistalo qui in promozione>>