Facebook Ads: cos'è, come funziona, guida e costi

La pubblicità su Facebook, come funziona Facebook Ads, obiettivi e analisi keyword, annunci e realizzazioni campagne, interfaccia utente, misurazione e monitoraggio.

Che cos’è e come funziona Facebook Ads

Facebook ads è il sistema di inserzioni a pagamento di Facebook che permette alle aziende o privati di promuovere prodotti e servizi attraverso la piattaforma e i canali collegati (Facebook, Instagram e siti web della rete collegati).

Tutti gli utenti iscritti a Facebook producono connessioni, interazioni sociali attraverso like, pagine e gruppi, che creano all’interno della rete di Zukerberg il grafo sociale, un grande database legato alle persone che lo utilizzano, questo permette di individuare target geografici legati alla profilazione degli utenti.

Provate ad immaginare a quante informazioni questo social network possiede e come possiamo utilizzare queste informazioni per promuovere la nostra attività, è bene comprendere il concetto di target perchè sarà alla base della nostra strategia su Facebook Ads.

La domanda da porsi, prima di creare una campagna è: a cosa sono interessati e come agiscono i miei potenziali clienti su facebook? 

Facebook Ads ci permette di scegliere il nostro target di riferimento in base alle connessioni/relazioni, dati anagrafici e geocalizzazione, l’inserzionista può decidere se pagare la pubblicità in modalità:  Costo per click (pagherete per ogni singolo click sulla campagna) o Costo per impression (pagherete per ogni visualizzazione ottenuta).

Potete accedere a Facebook Ads da qui >> , oppure dal vostro profilo personale cliccando  nel menù che trovate in alto a destra della vostra applicazione, alla voce “Gestisci inserzioni” e infine da una pagina fan che gestite alla voce “Promozioni”.

“Prima di Facebook e delle altre piattaforme simili, internet era sostanzialmente una rete di pagine e di contenuti, non di persone.”

Antonio Spadaro

Perchè utilizzare Facebook Ads nella nostra campagna di web marketing?

Prima di spiegarvi come utilizzare al meglio questa piattaforma cerchiamo di capire insieme perchè deve essere utilizzata nella nostra strategia di web marketing e dove si colloca all’interno del funnel di acquisto di un potenziale cliente.

Esistono diverse fasi decisionali che portano il cliente ad acquistare un determinato servizio o prodotto, ognuna di queste va supportata attraverso differenti strumenti pubblicitari, nello specifico Facebook Ads si colloca all’interno del Connection Funnel, intercettazione della domanda latente, quando vogliamo intercettare potenziali clienti che ancora non hanno effettuato nessuna ricerca su Google dei nostri prodotti o argomenti correlati, tramite questo strumento di marketing possiamo intercettare utenti potenziali in base a interessi espressi, dati anagrafici e connessioni sociali.

Questo ci fa capire che Facebook ads è solo uno strumento per intercettare potenziali clienti, e che deve essere utilizzato all’interno di una campagna di web marketing che preveda anche l’utilizzo di altri canali di acquisizione, come ad esempio Google Ads, ricerca organica, blog.

Prima di creare una campagna a pagamento bisogna capire se esiste una domanda consapevole generica sui prodotti o servizi che vogliamo vendere, per fare questo potete utilizzare il Keyword Planner di Google, lo strumento di pianificazione delle parole chiavi.

Partendo da una singola keyword possiamo comprendere il livello di ricerca degli utenti, le parole chiavi correlate e il numero di ricerche mensili al fine di  pianificare la nostra strategia di web marketing.

Come creare un target profilato e una campagna a pagamento su Facebook Ads

Definizione del pubblico di destinazione, è il primo passo per creare la nostra campagna su Facebook Ads, mentre creiamo il nostro pubblico tenete sempre d’occhio il box che riguarda la stima quantitativa del numero di persone raggiungibili e il costo per click/impression.

Questi due valori cambiano in conseguenza del target che stiamo definendo, per prima cosa accediamo al tool https://www.facebook.com/adsmanager/creation , selezionate il vostro obbiettivo di marketing tra quelli proposti (notorietà del brand, traffico, interazioni, conversioni) e cliccate su continua.

Nella sezione “pubblico” possiamo creare il nostro target in base a 3 elementi principali:

  1. Dati demografici: la posizione geografica del nostro pubblico a cui vogliamo mostrate la pubblicità, potete decidere se profilare in base ad una località oppure puntare a tutto il territorio Italiano o paesi stranieri, inoltre potrete scegliere i dati demografici, selezionando intervalli di età e sesso.
  2. Interessi: selezionare persone che seguono pagine fan, prodotti e servi sul social network, e che quindi hanno già mostrato un interesse ad attività simili o legate alla vostra.
  3. Comportamenti:  raggiungi persone in base alle abitudini o intenzioni di acquisto, utilizzo di determinati dispositivi o altre attività, in particolare potrete selezionare: attività digitali, utenti di dispositivo mobile e viaggi.

 

Realizzare annunci e campagne

Dopo aver selezionato il nostro target di riferimento e il tipo di annuncio che  vogliamo sponsorizzare possiamo fissare il budget e passare al formato.

Esistono 5 tipologie di formato:

  1. Carosello: possiamo creare un inserzione con due o più immagini e video che scorrono
  2. Immagine singola
  3. Video singolo
  4. Slideshow: creare un inserzione in loop
  5. Raccolta: possiamo mettere in evidenza una raccolta di articoli che si aprono con esperienza mobile a schermo intero

A tutti i formati possiamo aggiungere un’esperienza interattiva, ovvero includere una pagina di destinazione mobile che si apre quando qualcuno interagisce con la nostra inserzione, partendo da un templates grafico possiamo ottenere nuovi clienti, presentare prodotti o un brand, aumentare le vendite.

Partendo da un modello potrete creare una vera e propria inserzione interattiva a cui aggiungere testo, link, immagini e video, il tutto seguendo semplici passaggi.

Ricordate di utilizzare immagini con poco testo, questo perchè Facebook preferisce immagini pulite e senza testo, inoltre eviterete di vedervi respinta la vostra campagna in fase di analisi da parte del tool.

Monitoraggio della campagna

Per rendere la vostra campagna più performante ed accedere allo strumento di analisi delle conversioni ricordatevi di installare sul vostro sito web il Pixel di monitoraggio, che può essere generato attraverso il pannello di controllo delle inserzioni, un piccolo codice javascript da inserire nella sezione <head> del vostro sito web.

Nel vostro pannello alla voce inserzioni sono presenti tutti gli annunci pubblicati, la strategia di offerta, il budget consumato, i risultati ottenuti, copertura, impression, costo per risultato.

Cliccando la voce, visualizza grafici, potrete accedere ad un report dettagliato della campagna, dalle prestazioni ai dati demografici e il posizionamento dei vostri annunci.

Non ha alcun senso attuare strategie di marketing su facebook e investire se non si analizzano i risultati, è molto importante distinguere effetti a breve e medio/lungo termine, ovvero se la nostra campagna porta subito una conversione oppure questa avvenga dopo qualche mese.

Ma possiamo esaminare fin da subito gli effetti diretti, quando ad esempio l’utente clicca direttamente sul link della nostra inserzione oppure utilizzano un codice sconto creato ad hoc per la nostra campagna, comprendere quindi se l’inserzione ha avuto gli effetti desiderati e decidere quale continuare a pubblicare e quale al contrario modificare o cessare.

Migliorare la nostra strategia di web marketing attraverso Google Ads

Nel prossimo capitolo parleremo dello strumento di Google per le inserzioni pubblicitarie, e come integrarlo nella nostra strategia di web marketing >> Google Ads